“Rileggere PPP quarant’anni dopo”. Un convegno all’Università RomaTre

Il 2015, che ha conosciuto una intensa e diffusa attenzione all’opera di Pasolini, è sigillato idealmente a Roma da un importante convegno, che  si terrà dal 10 al 11 dicembre per la cura scientifica del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Roma Tre, diretto da Mario de Nonno. Dei lavori, che hanno il suggestivo titolo «L’ora è confusa e noi come perduti la viviamo». Leggere Pasolini quarant’anni dopo, pubblichiamo qui di seguito il programma e soprattutto  il chiaro indirizzo di ricerca, che intende porre al centro la sola officina pasoliniana, anche in aspetti meno esplorati, finalmente depurandola da derive mediatiche di moda e da fuorvianti incroci con la cronaca biografica dell’autore.

 «L’ora è confusa e noi come perduti la viviamo». Leggere Pasolini quarant’anni dopo
Università degli Studi Roma Tre
10-11 dicembre 2015

Nella ricorrenza del quarantennale della morte di Pier Paolo Pasolini sembra necessario riportare al centro del dibattito culturale la lettura critica della sua opera evitando, una volta per tutte, l’equivoco biografico-mediatico che troppo a lungo ha offuscato l’opera. Da qui nasce la volontà di organizzare un momento d’incontro che sia un’occasione per rileggere, alla luce di nuove aperture interpretative, l’intera officina pasoliniana con alcuni tra i più importanti studiosi del grande intellettuale.
Sarà questa l’occasione anche per dare spazio ad alcuni aspetti della produzione pasoliniana troppo spesso lasciati in ombra come il teatro in versi, i diversi codici utilizzati nel cinema, la poesia politica e la sperimentazione linguistica.
La volontà di rileggere Pasolini a quarant’anni di distanza dalla sua scomparsa tende a sottolineare l’interesse critico che questo autore riesce, ora e sempre, a generare. Le molteplici contraddizioni disseminate in tutta la sua opera se da un parte negano la possibilità di una lettura critica univoca, dall’altra rappresentano la più profonda matrice strutturale della sua parabola artistica, l’elemento dinamico che pone i lavori di Pasolini sempre al centro del dibattito letterario.

Manifesto
Manifesto

Programma
Programma

 

[idea]Info[/idea]
Francesca Tomassini e Caterina Giordano
convegnopasolini@gmail.com