Nel 1980 vengono istituiti dal “Fondo Pasolini” costituto da Laura Betti, il Premio annuale  “Pasolini Tesi di Laurea” e il Premio “Pasolini di poesia”. Nel 1982 vi si aggiunge il “Premio speciale delle giurie”, che vengono assegnati annualmente da una giuria riunita dal “Fondo”.

Scrive Laura Betti nel 2002:

L’idea originaria del Premio annuale per Tesi di laurea sull’opera di Pasolini – un’idea umile di forte militanza culturale – rappresentava la continuità del “Fondo Pasolini” con le ragioni più profondamente politiche della sua nascita. Da tempo il Premio raccoglie e valorizza le ricerche degli studenti europei (e americani, africani, indiani ecc.) che lavorando direttamente sui materiali dell’Archivio ne confermano la prima e autentica vocazione: un centro studi aperto al pubblico, i cui frequentatori ricevono un’assistenza individuale.

Tra il 2000 e il 2004, il Comune di Casarsa della Delizia si fa carico autonomamente dell’assegnazione di un Premio unico ad una tesi di laurea di argomento pasoliniano, e della relativa cerimonia di premiazione. In seguito vengono stretti accordi tra le Amministrazioni Comunali di Casarsa della Delizia e di Bologna, città nella quale, alla presenza dei rispettivi sindaci, Claudio Colussi e Sergio Cofferati, si conviene che, da un lato, il Premio Tesi di Laurea sia organizzato dal Fondo Pier Paolo Pasolini di Bologna e che, dall’altro, la Città di Casarsa entri a far parte dell’Assemblea dei Soci del “Fondo Pasolini” di Bologna, designando a sua volta un rappresentante all’interno della giuria giudicante. Dopo la morte di Laura Betti, per i vincitori dall’anno 2005 in poi, con premiazione negli anni successivi, i Premi Pasolini vengono quindi assegnati dal Centro Studi Archivio Pier Paolo Pasolini di Bologna, cui la stessa Betti ha donato i preziosi archivi del “Fondo Pier  Paolo Pasolini”, ora conservati presso il Centro Studi – Archivio Pier Paolo Pasolini nei locali della Biblioteca della Cineteca del Comune di Bologna. Si tenne dunque per la prima volta a Bologna nel 2005 la cerimonia di consegna dei Premi Pier Paolo Pasolini, suddivisi  nelle sezioni “Premio Tesi di Laurea”, “Premio Speciale” e “Pasolini di poesia”- Premio di Azione poetica, promossi  dall’Associazione “Fondo Pier Paolo Pasolini” con il sostegno del  Ministero  per i beni e le Attività Culturali, Dipartimento per lo spettacolo  e  lo  sport – Direzione generale per il cinema, e con la collaborazione di Cineteca del Comune di Bologna, Comune di Bologna-Cultura e Università, Alma Mater  Studiorum Università di Bologna-Unibocultura. Da allora, anche il Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia partecipa alla organizzazione del Premio, concentrato in premio unico e giunto nel 2009 alla 25^ edizione, e ogni due anni, a rotazione con Bologna, organizza la cerimonia di premiazione presso la propria sede di Casa Colussi. Per l’ultima 25^ edizione del 2009, l’autorevole giuria, composta da Massimo Fusillo, Giacomo Manzoli, Giovanni Spagnoletti e Francesca Cadel, ha vagliato 22 lavori partecipanti. Tra essi il Premio è stato assegnato a Casarsa della Delizia, il 15 gennaio 2010, alla giovane studiosa napoletana Barbara Castaldo, per la tesi di dottorato di ricerca conseguito nel 2008 alla New York University dal titolo Imputato Pasolini: una rilettura dei processi tra diritto e letteratura, mentre una menzione speciale è andata anche ad Alessio Passeri per il lavoro L’eresia cristiana di Pier Paolo Pasolini, discusso all’Università di Urbino.

Bando. Premi Pier Paolo Pasolini 2011
Premi per tesi di laurea e di dottorato riguardanti l’opera e la vita di Pier Paolo Pasolini

Il Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa comunica che è in corso la XXVII edizione dei Premi per tesi di laurea e di dottorato riguardanti l’opera e la vita di Pier Paolo Pasolini. L’importante iniziativa è promossa e organizzata dall’Associazione “Fondo Pier Paolo Pasolini”, fondata e istituita da Laura Betti e oggi attiva presso la Cineteca di Bologna. Al bando possono partecipare solo i lavori che non abbiano già partecipato ad altre edizioni del Premio o che siano antecedenti all’anno accademico 2008-2009. Sono altresì escluse le tesi di corso di laurea triennali. La partecipazione al Premio comporta automaticamente l’autorizzazione al deposito del lavoro in concorso, per la sua messa a disposizione degli studiosi.

Il materiale, il cui invio è fissato alla scadenza del 23 settembre 2011 (fa fede il timbro postale), va inviato a

Associazione “Fondo Pier Paolo Pasolini”
c/o Cineteca del Comune di Bologna,
via Riva di Reno, 72 – 40122 Bologna
tel. (+39) 0512195302
fax (+39) 0512194847
archiviopasolini@comune.bologna.it

A giudizio insindacabile della maggioranza dei suoi componenti, la Giuria potrà promuovere la tesi ritenuta migliore, con particolare riguardo agli elementi di originalità e di innovazione. La cerimonia di premiazione si terrà entro la fine dell’anno 2011, anche in collaborazione con il Centro Studi Pasolini di Casarsa.

Informazioni

Per dettagli ulteriori sugli estremi utili alla partecipazione al Premio, gli interessati aventi titolo possono consultare il sito www.cinetecadibologna.it o rivolgersi per informazioni anche al Centro Studi Pasolini di Casarsa.