Un focus  su  PPP al 21.mo Festival delle Colline Torinesi  2016

 

Drammaturgia internazionale e spazio al lavoro di registi e autrici. Un mese di spettacoli per indagare il contemporaneo. Dal 2 al 21 giugno 2016 è questo il progetto del 21.mo Festival delle Colline Torinesi, diretto per la parte artistica dal  giornalista Rai Sergio Ariotti e per quella organizzativa da Isabella Lagattolla. Parte di un progetto triennale avviato nel 2015, il percorso del Festival si snoda tra quattro grandi tematiche: le donne, l’identità, i richiedenti asilo e il teatro di Pier Paolo Pasolini, cui il festival dedica un interessante focus.
Di quest’ultimo tassello, che impreziosisce l’interessante rassegna contrassegnata dal tema dell’identità, fanno parte due appuntamenti. Il 7 giugno (Teatro Astra, ore 21.30, replica l’8 giugno) vi sarà infatti la prima nazionale di Orgia, messa in scena da Licia Lanera e Nina Martorana, per Fibre parallele. Nel testo teatrale, già rappresentato a Torino da Pasolini nel 1968, vittime e carnefici si scambiano i ruoli, tema ricorrente della produzione pasoliniana.
Si tornerà poi su Pasolini venerdì 10 giugno (Teatro Carignano, ore 21.30, replica l’11 giugno) con PPP. Ultimo inventario prima di liquidazione. Omaggio a Pier Paolo Pasolini  del duo ricci/forte, con Capucine Ferry, Emilie Flamant, Anna Gualdo, Liliana Laera, Giuseppe Sartori, Catarina Vieira.
Qui di seguito le  schede sintetiche dei due spettacoli.

Lucia Lanera in "Orgia"
Licia Lanera in “Orgia”

mercoledì 7 giugno ore 21.30
giovedì 8 giugno ore 19.30
Teatro Astra, Torino
prima nazionale
ORGIA
Fibre Parallele
In scena Licia Lanera interpreta tutti i personaggi di Orgia, testo teatrale di Pier Paolo Pasolini che lui stesso diresse a Torino nel 1968. La rilettura della Lanera fa convergere in un unico ruolo la trinità del corpus pasoliniano. Carnefici e vittime si scambiano i ruoli fino al catastrofico monologo dell’Uomo. Vi è chi riesce a comunicare solo attraverso il linguaggio violento del corpo ma anche chi rivendica la propria identità travestendosi. E come sempre in Pasolini si configura un’analisi spietata del potere.

PPP secondo ricci/forte
“PPP ultimo inventario prima di liquidazione” di ricci/forte

venerdì 10 giugno ore 21.30
sabato 11 giugno ore 19.30
Teatro Carignano, Torino
PPP ULTIMO INVENTARIO PRIMA DI LIQUIDAZIONE
omaggio a Pier Paolo Pasolini
Ricci/Forte
PPP nel gergo cinematografico sta per primissimo piano, ma PPP sono anche le iniziali di Pier Paolo Pasolini. In questo ultimo lavoro il duo ricci/forte rende omaggio allo scrittore di Casarsa, soprattutto alla sua vocazione etica, alla sua appassionata ricerca di valori, così importante in questa attuale società che ne sembra priva. A confrontarsi con Pasolini sono in scena dei giovani interpreti di Italia, Francia, Belgio e Portogallo. Uno smascheramento delle ipocrisie da parte di un ensemble che da sempre si interroga sulle metamorfosi del presente.

Info
Il programma completo del Festival in www.festivaldellecolline.it.