Settembre 2019 nel segno di Pasolini: libri, teatro, fotografia, incontri, viaggi e storie nei luoghi cari al poeta

Summer School 2019 - Centro Studi PPP 1200

“Settembre incontri” è il titolo dato dal Centro Studi Pasolini di Casarsa ad un interessante calendario in sei tappe, che riunisce una serie di proposte intorno a libri ed editoria, teatro, fotografia, viaggi e storie promosse direttamente dall’istituzione di Casarsa oppure da questa condivise insieme ad altre importanti realtà del territorio.

Il percorso prenderà il via nell’ambito delle intense giornate della Scuola Estiva – che si svolgerà per la seconda volta dall’11 al 14 settembre – promossa dal Centro come confronto formativo tra giovani laureandi e dottorandi provenienti da prestigiose università di tutta Europa e studiosi pasoliniani, con due incontri aperti anche al pubblico: il 12 settembre alle 21.00 la presentazione della ristampa in tiratura limitata (in facsimile e tipografica) della prima silloge poetica di Pasolini Poesie a Casarsa, leggendario ed ormai introvabile volume, riedito su iniziativa del Centro Studi da Ronzani Editore, accompagnato dal saggio “Il primo libro di Pasolini” a cura di Franco Zabagli, ospite dell’incontro. Il 13 settembre alle 18.00, Gualtiero De Santi e Rienzo Pellegrini presenteranno l’ultimo numero della rivista Il parlar franco dedicato a “Il fèlibrige friulano di Pier Paolo Pasolini”, una raccolta di saggi sul Pasolini degli anni friulani, la sua lingua poetica e in particolare sull’esperienza dell’Academiuta di lenga furlana.

Il 14 settembre alle 17.30 un evento organizzato dal Comune di Casarsa in collaborazione con il Centro Studi nell’ambito della rassegna “Lùsignis. A Casarsa nei borghi di Pasolini”: l’inaugurazione della mostra fotografica, ospitata in Casa Colussi,  dal titolo La forma del borgo” ovvero memorie letterarie e identità rustiche nelle fotografie di Giovanni Castellarin.

Ancora un libro protagonista il 20 settembre alle 15.00 nell’ambito e in collaborazione con Pordenonelegge, al Ridotto del Teatro Verdi di Pordenone: La finestra di Leopardi. Viaggio nelle case dei grandi scrittori italiani (Feltrinelli), incontro con l’autore Mauro Novelli presentato da Giampaolo Borghello. Un viaggio sentimentale, ironico e al tempo stesso appassionato, nelle case dei più importanti scrittori italiani: Manzoni, Leopardi, Petrarca, D’Annunzio, Pascoli, Pirandello, Deledda, Fenoglio e, naturalmente, Pasolini e tanti altri ancora.

Cambio di registro quindi con il teatro, grazie a due appuntamenti dedicati alla storia dei “Turcs” in Friuli: sabato 21 settembre alle 16.00, sul greto del Tagliamento nella frazione di Rosa di San Vito al Tagliamento, la lettura scenica del dramma pasoliniano “I Turcs tal Friùl”, a cura di Massimo Somaglino e Fabiano Fantini, con un cast tra le migliori voci del teatro friulano, organizzato dall’ERPAC FVG insieme ai due Comuni di San Vito e Casarsa, con il patrocinio del Centro Studi Pasolini. Il 30 settembre alle 21.00 a Palazzo Burovich di Casarsa sarà ancora il cartellone di “Lùsignis” ad ospitare lo spettacolo originale “Spetant il turc/ Aspettando il turco” con le narrazioni di Angelo Floramo, le letture di Luca Altavilla e le musiche dell’Anonima Frottolisti, nella ricorrenza dei 520 anni dalla calata dei “Turchi” nelle terre friulane.

Da non perdere infine domenica 15 settembre il viaggio in treno, con locomotiva a vapore e carrozze d’epoca, da Udine (partenza ore 9.30) a San Vito al Tagliamento passando per Casarsa e San Giovanni: nelle varie tappe, soste e visite guidate ai luoghi più suggestivi, sul filo dei ricordi pasoliniani ed in particolare sulle tracce del suo romanzo friulano Il sogno di una cosa. L’iniziativa è organizzata da Fondazione FS e Promoturismo FVG. Info e orari: www.fondazionefs.it

→ Scarica il programma completo degli eventi QUI

3depliant settembre ppp 4 ante-2

3depliant settembre ppp 4 ante-1

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.