Los Angeles omaggia l’estro di Pasolini

L’iniziativa, organizzata nell’ambito dell’Anno della cultura italiana negli Stati Uniti e
patrocinata dal consolato generale d’Italia a Los Angeles, è stata inaugurata con la proiezione del film Il Decameron
http://www.rainews24.rai.it/ – agosto 2013

Los Angeles celebra Pier Paolo Pasolini con un’ampia retrospettiva cinematografica intitolata ‘Pure & Impure’. L’iniziativa, organizzata nell’ambito dell’Anno della cultura italiana negli Stati Uniti e patrocinata dal consolato generale d’Italia a Los Angeles, è stata inaugurata presso il Billy Wilder Theater con la proiezione del film Il Decameron.
Seguiranno, per tutto il mese di agosto fino all’8 settembre, nelle nuove copie recentemente restaurate dalla Cineteca di Bologna, Accattone, Mamma Roma, Porcile, Comizi d’amore, Il Vangelo secondo Matteo, Sopralluoghi in Palestina per il film “Il Vangelo secondo Matteo”, Edipo Re, Medea, La ricotta, I racconti di Canterbury, Il fiore delle Mille e una notte, Salò o le 120 giornate di Sodoma.
In contemporanea, la galleria dell’Istituto italiano di cultura di Los Angeles ospiterà la mostra ‘L’oriente di Pasolini. Il Fiore delle mille e una notte nelle fotografie di Roberto Villa che ripercorre l’esperienza di Villa sul set del film pasoliniano attraverso oltre 100 scatti. Per l’occasione, l’Istituto si è trasformato in un set orientaleggiante fra giochi di luce, musiche e arredi appositi, aprendo le sue porte a un pubblico numeroso accorso per l’inaugurazione, alla quale hanno partecipato il console generale, Giuseppe Perrone, e il fotografo Roberto Villa.

Il Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles, Alberto Di Mauro, il fotografo Roberto Villa e il Console Generale d'Italia, Giuseppe Perrone
Il Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles, Alberto Di Mauro,
il fotografo Roberto Villa e il Console Generale d’Italia, Giuseppe Perrone

“L’Oriente di Pasolini” all’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles

Dal 2 al 28 agosto 2013
Inaugurata venerdì 2 agosto all’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles la mostra Pasolini’s East in Roberto Villa’s Photographs, la più importante e vasta mostra fotografica sul grande poeta, letterato e regista italiano.
“Lo incontrai a Milano, discutemmo di operatività e rappresentatività e alla fine mi invitò a seguirlo sul set del film che si apprestava a girare. Era un uomo per niente autoritario, era invece autorevole e tutti sul set lo ascoltavano con riguardo”. Così il fotografo genovese racconta la nascita della collaborazione con Pasolini.
L’Oriente di Pasolini raccoglie più di cento immagini organizzate in quattro sezioni – “Alla ricerca dei volti”, “Fuori set”, “Pasolini al lavoro” e “I luoghi” – che ripercorrono l’esperienza del maestro della fotografia italiana sul set di Il fiore delle Mille e una notte di Pasolini, documento unico nella storia del Cinema e della Fotografia che testimonia il lavoro del regista in Medio Oriente – in particolare in Yemen ed Iran – e l’interesse di Pasolini per la relazione dialogica tra Oriente e Occidente, contesto centrale per comprendere il suo presente e la nostra contemporaneità.
La mostra – curata da Gianluca Farinelli e Rosella Trebiani – è stata allestita nel 2011 negli spazi espositivi della Cineteca di Bologna e rappresenta la prima esposizione in assoluto di Villa che ha donato alla Cineteca di Bologna il suo immenso archivio, comprendente fotografie, pubblicazioni e prezioso materiale tecnico audio, video e fotografico utilizzato durante la sua attività, tuttora in corso.