Sullo scaffale. “Pasolini. Nel recinto del sacro” di Caterina Verbaro

Libri

Un pomeriggio per parlare di Pier Paolo Pasolini e delle sue parole. Si intitola Pasolini. Nel recinto del sacro (Giulio Perrone Editore, 2017) il libro di Caterina Verbaro che mette al centro dell’indagine sull’autore il concetto del sacro e il genere della poesia, che giovedì 8 febbraio 2018  alle 17. 30 verrà presentato a Firenze alle Murate. Progetti Arte Contemporanea.  
I docenti Riccardo Donati, Stefano Giovannuzzi e Elena Porciani interverranno  all’incontro insieme all0autrice, di cui riportiamo alcune considerazioni uscite su  http://met.provincia.fi.it  del 7 febbraio 2018.

“Pasolini. Nel recinto del sacro”: alle Murate il libro di Caterina Verbaro  che indaga le correlazioni
tra sacro e poesia nei testi dell’intellettuale
redazionale

http://met.provincia.fi.it  – 7 febbraio 2018

"Pasolini. Nel recinto del sacro" di Caterina Verbaro. Copertina

“Pasolini. Nel recinto del sacro” di Caterina Verbaro. Copertina

«La questione del sacro percorre e sostanzia l’intera opera di Pasolini e ne costituisce un essenziale tessuto connettivo, e, se nelle opere degli anni Quaranta e Cinquanta si incarnerà nel suo oggetto – l’universo contadino friulano, le borgate, la ciclicità della natura –, nell’ultima fase il sacro verrà ad essere evocato dalla forma stessa del testo magmatico, stratificato e metatemporale», spiega Caterina Verbaro.
Il libro ricostruisce l’evoluzione della poesia di Pasolini e della sua stessa concezione del poetico, anche in relazione al cinema, che alla poesia e alla letteratura sembra contendere la capacità di espressione della realtà.

Caterina Verbaro

è professore associato di Letteratura italiana contemporanea all’Università Lumsa di Roma. Si è occupata di vari autori e poetiche dell’Otto e Novecento (Scapigliatura, Svevo, Gadda, Neoavanguardia, Pasolini, Rosselli, poesia contemporanea) e in particolare di Lorenzo Calogero, a cui ha di recente dedicato la monografia I margini del sogno. La poesia di Lorenzo Calogero (ETS, Pisa 2011) e di cui ha curato la prima edizione di Avaro nel tuo pensiero (Donzelli, Roma 2014). È referente scientifico della rivista «Oblio» (Osservatorio bibliografico della letteratura italiana otto-novecentesca) e fa parte del Consiglio Direttivo della MOD (Società italiana per lo studio della modernità letteraria).

 

Print Friendly

Comments are closed.