“Pasolini&Caravaggio” nel  “Summer University” di Emui (Bologna, 25/29 settembre.’17)

Mare

Emui (EuroMedUniversity), membro della Rete Italiana per il Dialogo Euro-mediterraneo, Associazione di Promozione Sociale (RIDE – APS), presenta la programmazione estiva “Summer University” dal 25 al 29 settembre 2017 a Bologna nella Sala Scorsese del Cinema Lumière. Grazie alla segnalazione della poetessa Michela Zanarella, amica del Centro Studi Pasolini di Casarsa, pubblichiamo qui il programma, che si concentra sul tema dell’identità  e del valore del dialogo tra culture diverse. All’interno è prevista anche una riflessione sul rapporto tra Pasolini e Caravaggio, per il coordinamento di Roberto Chiesi.

Summer University
Bologna ⇔ 25-29 settembre 2017

L’iniziativa “Summer University”  è patrocinata dal Comune di Bologna ed è stata approvata dalle Università del consiglio direttivo di Emui:  Cairo University, Faculty of  Economic and Political Sciencies (EuroMed Studies); Université Mohammed V de Rabat; Instituto de Estudios Hispano-Lusos; Hebrew University of Jerusalem; European Forum; Università di Foggia, Dipartimento di Studi Umanistici; Università del Salento, Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo; Universidad Complutense de Madrid, Euro-Mediterranean University Institute.
La  sessione si aprirà lunedì 25 settembre dalle 16 alle 18,  per continuare il 26 settembre dalle ore 10 con la conferenza, coordinata da Vitantonio Gioia,  Identità, Flussi Migratori, Modelli di Benessere, con interventi di Antonio Ciniero e Attilio Pisanò dell’Università del Salento.

Pasolini e Caravaggio per "Summer University" 2017

Pasolini e Caravaggio per “Summer University” 2017

Si proseguirà  il 27 settembre con l’incontro  La luce del Mediterraneo: Pasolini & Caravaggio, coordinato da Roberto Chiesi. Il 28 settembre Michela Zanarella coordinerà la conferenza La voce delle donne nella letteratura. Nella prima parte è in programma un focus sui cambiamenti della creatività femminile nell’area mediterranea, sulla traccia della scrittura di Sahar Khalifah e Joumana Haddad. Nel pomeriggio è in agenda una tavola rotonda con una relazione di Sana Darghmouni sulle voci femminili della letteratura araba e con letture dai testi dell’antologia Movimenti. Segnali da un mondo viandante (Terre d’Ulivi Edizione, 2016). Sono previsti anche interventi di Bartolomeo Bellanova, scrittore e poeta.
La sessione si chiuderà venerdì 29 settembre .

Print Friendly

Comments are closed.