Centro Studi

Vista esterna del Centro Studi

Vista esterna del Centro Studi

Il Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia ha sede in Casa Colussi, la casa materna, nel cuore di quel paese di temporali e di primule dove Pier Paolo con la famiglia trascorse parte della sua infanzia e dell’adolescenza.Il Centro Studi offre ai visitatori una mostra tematica permanente distribuita nelle varie stanze della casa, con le foto di famiglia, i dipinti friulani, i manifesti politici del 1948-49 e, in alcuni periodi dell’anno, mostre temporanee di artisti e fotografi che si sono confrontati nel loro percorso creativo con l’opera di Pasolini. In Casa Colussi è conservata una preziosa e consistente raccolta di manoscritti del periodo friulano, un ricco patrimonio cartaceo tra cui figurano i Quaderni rossi (1946-1947), i Manifesti politici (1949) e una fitta corrispondenza epistolare di Pier Paolo con gli amici e i parenti.
Il Centro Studi di Casarsa, in accordo con gli altri istituti italiani in cui è conservato il patrimonio pasoliniano, quali il Centro Studi-Archivio Pier Paolo Pasolini della Fondazione Cineteca di Bologna e l’Archivio Contemporaneo “Alessandro Bonsanti” del Gabinetto Vieusseux di Firenze, è impegnato nella progettazione di un catalogo unificato di tutta l’opera di Pasolini presente nel territorio italiano, al fine di agevolare le ricerche di studenti e studiosi.
Il Centro inoltre propone ai suoi ospiti la straordinaria opportunità di visitare il territorio friulano legato alla vita e all’opera di Pasolini, lungo un itinerario di cinque tappe che è possibile percorrere virtualmente anche in questo sito: un’occasione unica alla riscoperta del legame ineluttabile tra letteratura e paesaggio, nella campagna friulana tra file di gelsi, vigne, vecchi casolari e chiesette antiche.