pierpaolopasolini

Se ne è andato via anche Federico Tavan, voce eretica, innocente e solitaria della poesia friulana, uscita dal minuscolo punto appartato di Andreis. Un “Menocchio moderno che gira per le strade facendo a pugni col nulla”, ha scritto nel 2008 la poetessa Ida Vallerugo, sorella ideale di grazia poetica alternativa e sofferta.

Il Centro Studi  ricorda la figura e il grido di Federico con la poesia Al Mestre  che gli è stata ispirata da Pier Paolo Pasolini, poeta amato e quasi compagno di viaggio di una stessa “nâf spaziâl”.

Mandi Federico.

Al Mestre
Massacrât
fat a tocs
e stocât
pa la strada.
Tu tu n’à spiegât la storia
dei mûrs altz
mûrs altz
dal “palazzo”
cjadènes
che tu volève rompe
ch’i devente
coma flauries par chî prâtz. .
Mestre
al tiô diviers
mout d’éisse
la tô muart
granda tal pantan.
Chist martiriu
cussì just
e nô ignorantz
puoçj restâtz.

Cuanche la lùs
a deventa scovadura,
cuanche un om al è
plen de sanc
a ne insegna la vita
e la muart.
Mestre,
jo te puarte
l’ultima rabia
strenta intal pugn
de la man
coma ultin salût:
al om de cultura
cominista
omosessuale
odiât dai dius de la tiera
l’uniçu ch’al à dit la veretât
e ch’al è finit
coma ch’al veva da finî,
«tra gli sghignazzi
della stampa»
dei mûrs altz
de li cjadenes
dal “palazzo”.
Copât
intant ch’al tentava
par l’ultima volta
de vei coraju.
Par me reste uvì
poeta,
par chialtres
un stupedo tentativu de recuperâte.
Jo che soi un por biât
no po fâ altre
che jôde incjamò
al “palazzo”
restât tâl e cual
cui mûrs altz
e li cjadenes
Jo che soi mat
e jôi li tô mans
plenes de sgrifades
ch’i tenta de jescî.
AL E’ NUOT
A OSTIA
DE UVIÊR
NON JOT NUJA.
AL E’ NUOT
A OSTIA
D’ UVIÊR
NO JOT NUJA
Al fâi freit
a Ostia
a novembre
mestre
ài FREIT.

post scriptum:
par plazei
no stâ vignî pì
intant che duarm
a detâme
in nuovi scritti corsari.

Al Maestro
Massacrato
fatto a pezzi
e schiacciato
sulla strada.
Tu ci hai spiegato la storia
dei muri alti
muri alti
del palazzo
catene
che tu volevi rompere
che diventano
come fragole nei prati.
Maestro
il tuo diverso
modo d’essere
la tua morte
nobile nel pantano.
Questo martirio
così giusto
e noi ignoranti
pochi rimasti.

Quando la luce
diventa spazzatura,
quando un uomo è
pieno di sangue
ci insegna la vita
e la morte;
Maestro,
io ti porto
l’ultima rabbia
stretta nel pugno
della mano
come ultimo saluto:
all’uomo di cultura
comunista
omosessuale
odiato dai potenti della terra
l’unico che ha detto la verità
e che è finito
come doveva finire,
«tra gli sghignazzi
della stampa»
dei muri alti,
delle catene
del “palazzo”.
Ammazzato
Mentre tentava
per l’ultima volta
di avere coraggio.
Per me resti il
poeta,
per gli altri
uno stupido tentativo di recuperarti.
Io che sono un povero diavolo
non posso far altro
che vedere ancora
il “palazzo”,
rimasto tale e quale,
con i muri alti
e le catene.
Io che sono matto
vedo le tue mani
piene di graffi
che tentano di uscire.
Ė NOTTE
A OSTIA
D’INVERNO
NON VEDO NULLA.
Ė NOTTE
A OSTIA
D’INVERNO
NON VEDO NULLA.
Ė freddo
A Ostia
a novembre
maestro
ho FREDDO

post scriptum :
per piacere
non venire più
mentre dormo
a dettarmi
in nuovi scritti corsari

traduzione di Federico Tavan

da La perduta gioventù. Fotografie di Danilo De Marco, catalogo a cura di Danilo De Marco e Angela Felice,
Centro Studi Pier Paolo Pasolini, mostra fotografica 16 novembre 2012 > 5 maggio 2013.

10 novembre 2013
federicotavanti7

Federico e Pier Paolo. Un ricordo

Se ne è andato via anche Federico Tavan, voce eretica, innocente e solitaria della poesia friulana, uscita dal minuscolo punto appartato di Andreis. Un “Menocchio moderno […]
4 novembre 2013
"Profezia". L'Africa di Pasolini

“Profezia. L’Africa di Pasolini”

In occasione della ricorrenza della tragica morte di Pier Paolo Pasolini (avvenuta il 2 novembre 1975), il Visionario di Udine e Cinemazero di Pordenone ricordano il […]
1 novembre 2013
candela-slider

2 novembre nel ricordo di Pier Paolo

Sabato 2 novembre, alle ore 12, il Comune di Casarsa della Delizia, le Istituzioni del Friuli Venezia Giulia e i responsabili del Centro Studi Pier Paolo […]
24 ottobre 2013
Roberto Herlitzka

Il teatro di PPP a Trieste

Venerdì 25 ottobre alle 18, nella Sala Bartoli del Politeama Il Rossetti di Trieste, si terrà un incontro sull’opera di Pier Paolo Pasolini, nel corso del […]