giacomo trevisan

La 26^ edizione della pedalata pasoliniana Nei luoghi del Sogno, in programma domenica 25 agosto 2019 con partenza alle ore 14.00 dalla piazza Italia di Casarsa accanto al Centro Studi Pier Paolo Pasolini, avrà come motivo ispiratore il romanzo Il sogno di una cosa. L’iniziativa si prefigge, con un percorso mirato, di far conoscere i luoghi descritti nell’opera pasoliniana e attraverso letture, riflessioni, i protagonisti di quella straordinaria vicenda storica. Come si ricorderà nell’immediato dopoguerra i conflitti politico sociali diedero vita a importanti lotte contadine finalizzate all’applicazione del cosiddetto Lodo De Gasperi. Una ribellione, quella avvenuta nel gennaio 1948, che si tradusse in una grande manifestazione sindacale che culminò con l’occupazione e il saccheggio del palazzo del conte Rota, uno dei maggiori proprietari terrieri del sanvitese. Pasolini aveva iniziato la stesura del suo romanzo friulano quando ancora viveva a Casarsa, il lavoro di documentazione e scrittura proseguirà a Roma per deciderne la sua pubblicazione solo nel 1962.

Il percorso toccherà le località di S. Giovanni, Rosa, Ligugnana e i Comunali, per concludersi nell’ex area Zuccheri di San Giovanni di Casarsa verso le ore 18.30. Lungo il tragitto, coordinati da Paolo Garofalo (promotore dell’iniziativa) e Fabio Cristante (assessore alla cultura del comune di Casarsa) ci saranno gli interventi di Piero Colussi (presidente del Centro Studi Pasolini), Maria Teresa Cepparo (presidente di Primavera ’90) e Giuseppe Mariuz (scrittore e storico locale).

 Iscrizioni sul posto a partire dalle 13.30, la partecipazione all’iniziativa è gratuita (offerta libera).

La ciclo-culturale conferma la proficua collaborazione tra Centro Studi Pasolini, Comune di Casarsa e l’associazione  Primavera ’90, con l’adesione della Pro Casarsa, del Club Unesco di Udine e della cooperativa sociale Il Piccolo Principe.

“Aspettando la pedalata”, incontro che si terrà venerdì 23 agosto alle ore 21.00, presso la corte interna del Centro Studi Pasolini, propone la proiezione del film di Francesco Bortolini “Il sogno di una cosa, Pasolini 1943-1949(RAI, 1976) a cura dello stesso Centro Studi. Nella serata del 25 agosto, in piazza Vittoria a San Giovanni di Casarsa, con inizio alle ore 21.00, a conclusione della pedalata pasoliniana, vi sarà lettura scenica da Il sogno di una cosa di Pier Paolo Pasolini: Nini e Cecilia (La meglio gioventù), con l’interpretazione di Massimo Somaglino, Fabio Fantini e altri.

manifestoPedalata2019_settembre_propostaScelta_testoTracciato-1

8 agosto 2019
pedalata-pasoliniana2018

25 agosto 2019 – 26^ Pedalata pasoliniana: nei luoghi del Sogno

La 26^ edizione della pedalata pasoliniana Nei luoghi del Sogno, in programma domenica 25 agosto 2019 con partenza alle ore 14.00 dalla piazza Italia di Casarsa […]
6 luglio 2019
65875632_553822161817149_4464642126512128000_n

Addio al grande critico letterario Stefano Agosti

È con grande tristezza che il Centro studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa ha appreso della morte di Stefano Agosti, francesista, critico dotato di rara sensibilità […]
3 luglio 2019
DSC01628-min3000

La “Dolce Vita” di Fellini compie 60 anni, Valeria Ciangottini ospite al Centro Studi Pasolini

Nella serata del 12 giugno al Centro Studi Pasolini è stato ospitato un evento della 5^ edizione de Le Giornate della Luce, in programma dall’8 al 16 giugno […]
12 giugno 2019
ManifestoMedea-1080x736

Sabato 15 giugno 2019 inaugurazione a Grado della mostra “Medea 50. Pier Paolo Pasolini, Maria Callas e Grado”

A 50 anni dalla realizzazione del film Medea, di Pier Paolo Pasolini, Grado ricorda il passaggio in laguna del grande regista friulano, di Maria Callas e […]