Conclusa la 4^ edizione della Scuola Pasolini

Si è conclusa sabato 11 settembre con la consegna degli attestati di partecipazione la 4^ edizione della Scuola Pasolini organizzata dal Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia, al termine di quattro giornate ricche di incontri al Ridotto del Teatro Pier Paolo Pasolini, tenuti da docenti, studiosi ed esperti di notevole spessore, sia italiani che stranieri. Soddisfatti anche i due curatori della Scuola Paolo Desogus e Lisa Gasparotto, che fin dalla prima edizione hanno l’obiettivo di creare una vera e propria comunità di studiosi pasoliniani provenienti da tutto il mondo, che possa riunirsi proprio a Casarsa ogni anno.

Giuseppe Morandini (presidente Fondazione Friuli), Flavia Leonarduzzi (presidente Centro Studi Pasolini)

I 25 partecipanti hanno approfondito il rapporto tra Pier Paolo Pasolini e “La cultura medievale da Dante a Boccaccio”, dimostrando entusiasmo e passione, facilitati dalla competenza e disponibilità dei relatori intervenuti. Il gruppo ha lavorato in un ottimo clima, apprezzando l’organizzazione della Scuola.

Paolo Desogus, Lisa Gasparotto

Marco Antonio Bazzocchi

L’evento speciale dell’edizione di quest’anno è andato in scena giovedì 9 settembre al Ridotto del Teatro Pier Paolo Pasolini di Casarsa: Filippo La Porta, saggista, giornalista e critico letterario ha parlato de “L’attuale inattualità di Dante”, a partire dal suo ultimo libro, Come un raggio nell’acqua. Dante e la relazione con l’altro (Salerno editrice, 2021).

Filippo La Porta