Domenica 22 maggio 2022, ore 17.00: “Il violino di Pina Kalč, la musica di Bach e il giovane Pasolini”

Sarà dedicato al rapporto tra Pier Paolo Pasolini e la musica di Johann Sebastian Bach l’evento “Il violino di Pina Kalč, la musica di Bach e il giovane Pasolini”, in programma domenica 22 maggio 2022 alle 17.00 nella chiesetta di Sant’Antonio abate a Versutta. Lo spettacolo apre la rassegna “La musica nell’universo letterario e cinematografico di Pier Paolo Pasolini” ed è organizzato dal Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa in collaborazione con l’Accademia d’archi Arrigoni e l’Università degli Studi di Udine.

Roberto Calabretto, accompagnato dalle note del violino di Giulia Scudeller e dalla voce recitante di Paolo Mutti, guiderà il pubblico nell’intensità passionale e culturale di Pasolini per la musica ed in particolare, per quella di Bach.

Pier Paolo Pasolini si avvicina a Johann Sebastian Bach negli anni della sua permanenza in Friuli, grazie all’incontro con Pina Kalč, musicista profuga a Casarsa in seguito all’occupazione tedesca della Slovenia. È Pina che gli fa conoscere il Siciliano e la Ciaccona, due opere che nel giovane Pasolini danno vita a delle vere e proprie folgorazioni, raccolte in appunti di rara bellezza in cui traspare la maniera singolare con cui egli si avvicina alla musica del Kantor tedesco.

→ INGRESSO LIBERO, FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI.